Come Fondare una Pro Loco

Passaggio Preliminare

Per creare una Pro Loco è necessario un gruppo promotore dell’iniziativa. Il codice civile dice che per fare un’Associazione ci vogliono almeno due persone ma per fare un gruppo ce ne vogliono almeno quattro. Una volta costituito il gruppo, può essere utile spargere la voce per informare la comunità su quello che sta succedendo. Quando si ritiene di essere in numero sufficiente si può decidere una data e convocare per la stessa tutti quelli che vogliono far parte della nuova Pro Loco.

Nota bene: Questa è una fase molto delicata per valutare come l’idea di fondare una Pro Loco viene considerata dalla comunità.

Passaggio Istituzionale

Una volta costituito il gruppo si può procedere con le seguenti fasi:

Convocazione dell’Assemblea Costituente con raccolta dei nominativi

Il gruppo di persone intenzionato a fondare la Pro Loco può esporre una convocazione dell’Assemblea Costituente. In occasione di questa dovranno essere raccolti i nominativi di tutti i presenti (nome, cognome, luogo data di nascita e numero di documento di identificazione).

Atto Costitutivo e approvazione dello Statuto

Nell’Assemblea Costituente il gruppo promotore illustra le motivazioni per la costituzione della Pro Loco e predispone un Atto Costitutivo. In Provincia di Trento non è richiesta alle Pro Loco né la costituzione con atto pubblico né la personalità giuridica: non è quindi necessario fare riferimento ad un notaio. Dopo la firma dell’Atto Costitutivo da parte di tutti i soci fondatori, il gruppo promotore deve proporre l’approvazione di uno Statuto.

Elezione delle cariche

Nella stessa occasione dell’approvazione dello Statuto è necessario dotare la Pro Loco dei propri organi. Di solito il gruppo promotore si propone all’Assemblea quale candidato ad assumere la funzione di Comitato Direttivo. Deve essere sempre e comunque possibile per i soci potersi candidare alla carica di consigliere.
Durante l’Assemblea Costituente devono essere eletti:

  • Comitato Direttivo (solitamente tra i 5 e i 9 componenti)
  • Collegio dei Revisori dei conti (3 componenti)
  • Collegio dei Probiviri (facoltativo)

La prassi vuole che il Presidente venga eletto tra i componenti del Comitato Direttivo nella prima riunione di quest’ultimo. È chiaro che questo dipende dalle disposizioni statutarie.

 

 

Fondare una Pro Loco è un’impresa affascinante. Ci si accorge subito che le formalità burocratiche sono la cosa più semplice da svolgere.

Ben altra cosa trovare le persone interessate ad essere coinvolte nel progetto. In genere per costituire una Pro Loco possono passare dai 6 mesi ai 2 anni.